Giovanni Ligabue

Falerii Veteres

Il sepolcreto di Montarano. Scavi, materiali e contesti

Monumenti Antichi - Accademia Nazionale dei Lincei, 83 (Serie misc., XXVIII)
2022, L-750 di testo pp., 350 tavole di cui 190 fotografiche [2 Tomi]
Brossura, 24 x 34 cm
ISBN: 9788876893377

€ 180,00  € 171,00 - Just published
  • Add to cart Add to cart Add to cart
ABSTRACT

Oggetto del volume è uno dei più antichi sepolcreti di Falerii (odierna Civita Castellana, VT), in loc. Montarano, databile tra la fine dell’età del Ferro e la fine dell’età orientalizzante (750-600 a.C. circa) che, pur scavato alla fine dell'Ottocento, non era ancora stato analizzato nel dettaglio. Oltre 1700 reperti costituiscono il catalogo delle 67 tombe esaminate. Lo studio si articola su due livelli in stretta connessione: archivistico, archeologico-topografico. Frutto di una revisione sistematica della documentazione d'archivio, i risultati portano a meglio definire le caratteristiche delle fasi più antiche di Falerii e ad evidenziare i rapporti cronologici e culturali con i territori vicini (Etrusco, Capenate, Lazio e Centro-Italico).

This work is articulated on two levels: archival and archaeological, which are closely connected. The object of the research is the most ancient burial ground of Falerii Veteres (since a continuity of settlement is recognized in the area: VIII-VII century B.C.) which, although excavated at the end of the nineteenth century, has not yet been thoroughly analyzed. More than 1700 finds have been preserved, which form the catalog of 67 funerary contexts. Those objects are mostly preserved at the Museo dell’Agro Falisco of Civita Castellana, but also at the Museum of Villa Giulia and at the Pigorini Museum in Rome, at the National Museum of Florence and at the Civic Museum of Bologna.

Attached
  • Book preview Book preview Book preview

Giovanni Ligabue
Etruscologo formatosi presso la Sapienza-Università di Roma, Giovanni Ligabue si è a lungo dedicato allo studio dei contesti funerari e della cultura materiale dell'Agro falisco e di quello capenate, con particolare riferimento al periodo orientalizzante. In parallelo, ha condotto approfondimenti sull'ambiente archeologico romano tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento.

Etruscologist trained at the Sapienza-University of Rome, Giovanni Ligabue has long devoted himself to the study of the funerary contexts and material culture of the Ager Faliscus and the Ager Capenas, with particular reference to the Orientalising period. In parallel, he conducted in-depth studies on the Roman archaeological scene between the late 19th century and the early 20th century.